libranchio

Libri
Scuola Primaria

Il tappeto volante

Il tappeto volante
Hanno partecipato alla sua realizzazione tutte le classi della scuola primaria di Mazzano Romano (Roma).Gli alunni delle classi prime e seconde hanno inventato delle storie, mentre quelli delle quarte e quinte hanno riportato esperienze personali e hanno messo in forma scritta le loro riflessioni sul cortometraggio dell'Unicef “Nessuno escluso”. Il protagonista del testo è Akbar, un bambino che raccoglie in sé tutte le caratteristiche fisiche dell'umanità (è di pelle scura, con gli occhi azzurri ed i capelli biondi...) e che racconta storie di fantasia ricche di spunti di riflessione. Al centro del lavoro c'è la centralità della persona, in particolare abbiamo voluto sensibilizzare e far riflettere i bambini sulle tematiche della solidarietà, dell'amicizia e della pace per formarli ad una convivenza democratica basata sul rispetto della persona e sulla valorizzazione delle differenze. Il motivo che ci ha spinte a scegliere come titolo “Il tappeto volante” è stata l'idea del tappeto come metafora, come ponte tra culture e religioni diverse; infatti realizzare un tappeto significa intrecciare una serie di piccoli fili di forme e colori diversi, dotati però del medesimo valore.
  • Scuola:Scuola Primaria "Mazzano Romano" Mazzano Romano (Roma),  Lazio
  • Insegnante/i:

    Stefania Darini IRC.

    In collaborazione con: Le colleghe Cristina Talanas e Rosalba Renzetti

  • Classe/i coinvolte:Tutte le classi della Scuola primaria
  • Anno scolastico:2005/2006
Nel realizzarlo hanno contribuito i bambini di diverse culture con le loro esperienze, perchè… Akbar rappresenta il “nuovo mondo”, la nuova umanità ricca di colori, sapori e tradizioni, perché… Akbar è il sogno che speriamo si realizzi.